Voci Erranti Società Cooperativa Sociale Onlus

Dallo scarto al patrimonio, dalle periferie al centro

Il gruppo Voci Erranti nasce come Associazione, principalmente per fare Teatro, e solo dopo circa diciotto anni di attività abbiamo maturato l’idea di diventare anche Cooperativa Sociale di tipo A e B.

E’ stato proprio il Teatro a portarci in luoghi di periferia, dove l’emarginazione e il disagio sociale sono parte integrante del territorio, a farci incontrare persone e famiglie che vivono ai margini con grandi difficoltà quotidiane. L’emergenza è l’opportunità lavorativa e per molte persone è questa l’unica certezza per non cadere in comportamenti a rischio.

Abbiamo così iniziato con il Progetto del Caffè Intervallo a Savigliano ( CN ) seguito dal Biscottificio all’interno della Casa di Reclusione di Saluzzo e poi dal Progetto RI-ESCO.

 Nessuna saggezza può venire dalla rimozione dei rifiuti.

È da questi, dal loro accumulo, che bisogna ripartire se vogliamo pensare al futuro

Le parole che meglio rappresentano i nostri Progetti sono

 

scarto       crediamo che lo scarto non è necessariamente qualcosa da buttare via e, se
                   interrompiamo la catena dello spreco, possiamo ri-conoscere il valore e la
                   bellezza delle piccole cose quotidiane ed imparare a trasformarle in patrimonio
                   per il bene comune. Le nostre materie prime sono gli oggetti rifiutati e le persone scartate.

 

recupero    abbiamo scelto la via della sobrietà e lavoriamo per recuperare e restituire                                                                                                  il tempo per ascoltare                                                                                                                                                                                                la storia del territorio                                                                                                                                                                                                  le tradizioni della cucina                                                                                                                                                                                            la dignità delle persone

 

cultura        ci impegnamo a seminare e coltivare occasioni di cultura attraverso il lavoro e la pratica dell’Arte perchè siamo
                      convinti che il cambiamento personale e sociale passa attraverso le idee, il dialogo e le buone pratiche

 

riscatto       siamo convinti che ogni giorno ci possiamo liberare da un obbligo assunto, recuperare qualcosa che è caduto,                              riscattare un rapporto cercando di osservare da un altro punto di vista e liberarci dalle prigioni-invisibili per                                  sentirci “ persona “

Menu